fbpx

BOLZANO: disagi e multe per il Tour of the Alps

BOLZANO: disagi e multe per il Tour of the Alps

BOLZANO: disagi e multe per il Tour of the Alps

Bolzano. Peggiorano la situazione turisti e pioggia. Rimosse decine di auto di bolzanini disattenti nonostante i cartelli di divieto posizionati da giorni. La città è stata interessata per ore da tre passaggi successivi della gara ciclistica internazionale.

Decine di auto fatte asportare dalla Polizia Municipale sono alcuni dei disagi che ha creato ieri in città la gara ciclistica internazionale. Ma era proprio necessario far passare la carovana del Tour of the Alps per ben tre volte in città? Questa domanda è stata posta dal bolzanino medio alle decine di agenti della Polizia Municipale disseminati per la città. Usuale in questi casi, il solito assalto dei turisti al centro città nonostante la pioggia. Chi ha lasciato l’auto in strada sperando di farla franca ha sbagliato, perché i cartelli con i divieti di sosta erano esposti da una settimana. Per fortuna la città si era parzialmente svuotata per via dei ponti di Pasqua, Pasquetta, 25 aprile e primo maggio.

In concomitanza con la gara turistica, di certo non ha aiutato la Fiera del Tempo Libero che ha costretto tutti a circolare a passo d’uomo. Difficilissimo uscire dall’arginale in zona Spaghettata verso via Einstein a causa del traffico anche in zona industriale. Non si poteva andare né avanti e né indietro prima di mezzogiorno, perché piazza Verdi era chiusa verso ponte Druso. Verso ora di pranzo, chi era in ritardo ed esasperato, colonne di autobus su autobus, scooter e pedoni inclusi, in attesa del passaggio delle bici. Era pressoché impossibile percorrere corso Italia in entrambi i sensi di marcia, specie verso piazza Adriano, dunque turisti e bolzanini sono rimasti imbottigliati nel traffico. Nei pressi dell’arrivo della gara, asportate le auto in piazza Vittoria, via Don Reginaldo Giuliani, via Manci, corso Libertà e via Cassa di Risparmio.

Risultato: 42 euro di multa (29 euro se pagata entro 5 giorni) più 100 euro per l’asporto e il deposito per circa 30 auto asportate.

Verso le ore 15, via Tre Santi bloccata da una colonna ininterrotta di macchine, di cui alcune tentavano di risalire in senso contrario. Nel pomeriggio era impossibile muoversi, infatti i vigili imponevano alle bici di percorre il marciapiede anziché la strada o la ciclabile in via Vittorio Veneto.

Solo dopo le 18, a tratti, i vigili urbani hanno aperto dei varchi per permettere il passaggio di automobilisti, ciclisti, pedoni e scooteristi. La gara è terminata alle 16.

Fonte: ALTO ADIGE

Hai ricevuto una multa? Contestala con VINCO.NET