fbpx

COMO: Chiuso un ristorante e multe per senza mascherina

COMO: Chiuso un ristorante e multe per senza mascherina

COMO: Chiuso un ristorante e multe per senza mascherina

Como. Intervento a Camerlata per un locale pieno di clienti. La Polizia Locale ha sanzionato 17 persone per mancato utilizzo della mascherina. A Causa del brutto tempo, meno folla in città nella giornata di domenica.

Troppo caos in città a causa della movida e la situazione non potrà che peggiorare con l’arrivo della bella stagione. Lo dicono anche i ragazzi di fronte agli assembramenti e alle risse di piazza Volta, se possono girano i tacchi e se ne vanno. Quello della movida è il tema del giorno ed è un problema che andrà affrontato.

Sabato pomeriggio, la polizia locale ha comminato 17 sanzioni per mancato utilizzo della mascherina. I controlli sul distanziamento sociale e l’utilizzo dei dispositivi di protezione personale saranno intensificati anche durante la settimana.

Inoltre, gli agenti della polizia locale hanno fatto irruzione al Sushi green di piazza Camerlata, registrando la presenza di un numero cospicuo di clienti. Gli agenti hanno riscontrato l’assenza delle indicazioni prescritte dalle norme anti-Covid, che impongono l’esposizione di un cartello che indichi la massima capienza raggiungibile. Gli agenti hanno sanzionato i gestori e anche imposto al ristorante due giorni di chiusura.

Sono ancora in corso le indagini che dovrebbero consentire di risalire agli autori degli episodi di aggressione dei giorni scorsi. Sabato, in piazza Volta, un ragazzo di 18 anni era stato portato al pronto soccorso dopo avere ricevuto parecchie percosse. Il ragazzo non è stato in grado di fornire alle forze di polizia alcun elemento utile all’identificazione degli autori del pestaggio.

Meno caotica la giornata di domenica, anche in virtù del brutto tempo e della pioggia. Di gente in giro se n’è vista abbastanza, a riprova della voglia di uscire lo stesso, dopo le lunghe settimane di isolamento. Traffico regolare, posti auto quasi sempre disponibili.

Fonte: La Provincia

Hai ricevuto una multa? Contestala con VINCO.NET