fbpx

FANO (PU): Condannato a pagare le multe dei ladri che gli hanno rubato l’auto

FANO (PU): Condannato a pagare le multe dei ladri che gli hanno rubato l’auto

FANO (PU): Condannato a pagare le multe dei ladri che gli hanno rubato l’auto

Fano (PU). Un uomo ha dovuto pagare per le infrazioni commesse dai ladri, oltre ad essere rimasto senz’auto.

Un episodio strano e spiacevole, che ha davvero dell’incredibile, è accaduto ai danni di un uomo di 42 anni, residente a Fano, nelle Marche.

Al malcapitato è stata rubata la macchina e, oltre al danno, ha dovuto subire anche la beffa. Nel senso che ha pure dovuto pagare le multe prese dai ladri al volante dell’auto dopo essersi ritrovato senza la sua vettura. I furti d’auto oggi sono ancora troppo alti in Italia, nonostante i vari lockdown causati dal Coronavirus, le attività dei malviventi non si fermano.

L’uomo si è visto recapitare a casa diverse multe che non aveva preso lui, perché a commettere le infrazioni sono stati i ladri dell’auto. Nonostante ciò, il giudice ha deciso che il malcapitato deve pagare il totale di tutte le sanzioni ricevute, ovvero 900 euro circa.

Il furto

Il furto dell’auto è avvenuto nell’estate del 2019. La macchina sottratta è una Honda FR-V che in quel momento si trovava in un parcheggio con altre vetture. La FR-V venne rubata per alcune ore, ma poi fu ritrovata proprio lì dove l’automobilista l’aveva lasciata, sistemata nello stesso punto. I ladri quindi l’avevano usata per correre all’impazzata, commettendo ben sei infrazioni per eccesso di velocità in differenti località, e poi l’avevano riposta nel parcheggio.

Il ricorso

La vittima ha immediatamente fatto ricorso contro le multe dato che lui non ha commesso quelle infrazioni e chiedeva che le multe fossero annullate. La polizia municipale di Pesaro ha cancellato due multe per 270 euro, mentre a Rimini e Riccione hanno respinto la richiesta di annullamento. Anche il Giudice di Pace ha respinto il ricorso, motivando che se l’auto non è protetta per evitare furti, si è responsabili delle multe prese.

Fonte: VIRGILIO MOTORI

Hai ricevuto una multa? Contestala con VINCO.NET